Social – VEGA

Autocostruzione

Uno degli aspetti piu sorprendenti di questa fantastica passione, è rappresentata dalla possibilità di ottenere grandi risultati nell’ambito dell’autocostruzione. Certo, per affrontare un progetto Homemade che possa garantire un certo risultato è senz’ombra di dubbio necessario avere una discreta padronanza sia della materia che della meccanica e dell’ottica, ma tutti coloro che sono mossi da un certo spirito intraprendente possono avvicinarsi a questo contesto.

All’interno del direttivo associativo abbiamo a disposizione alcuni membri dediti da sempre all’autocostruzione, ed in particolare alla costruzione di binoscopi e di montature. Uno dei progetti di maggior impatto (considerate le difficoltà costruttive e la precisione richiesta) ha visto la nascita della montatura “EQ COS001”, dove EQ sta ad indiciare il tipo di montatura (Equatoriale) e Cos suggerisce il nome della membro del direttivo che ha sviluppato e creato il progetto: Costantino.


 

EQ COS 001

Il Progetto della EQ CoS  in questione nasce nel lontano 2008 ed è stata realizzata nel corso del tempo e con la massima calma, tanto che fu portata a termine nell’agosto 2013. Lo scopo principale del progetto era la realizzazione di una montatura che potesse supportare il peso dei Binoscopi, sempre da lui costruiti.

La EqCos001 con il suo ideatore, Costantino

La EqCos001 con il suo ideatore, Costantino, costruttore anche dei binoscopi installati.

Nonostante già il progetto era da considerarsi ambizioso, durante la costruzione si è affacciata anche l’esigenza di ottenere una montatura idonea  per l’astrofotografia, aumentando contestualmente la portata massima fino a renderla idonea al funzionamento anche con carichi ai 30/40kg.

Per la realizzazione si è ricorso all’utilizzo di ben 2 torni in parallelo ad alta precisione e frese a CNC.

Dettaglio della EQCOS001

Dettaglio della EQCOS001

Nell’asse di Ascensione Retta, la montatura possiede due corone di cui una originale MEADE (160denti e 145mm di diametro) prelevate da un LX10.

Nell’asse di Declinazione si è optato per una corona con la stessa dentatura ma di diametro 115mm relizzata da un’azienda localizzata a Serravalle di San Marino.

L’elettronica scelta per gestire i movimenti della montatura è la conosciutissima SYNSCAN upgradata per la Eq6 con la polarità invertita sui fili di alimentazione dei motori.

La barra contrappesi è da 25mm, in struttura monoblocco su cui sono collocati 2 contrappesi da 7.5kg in acciaio piu uno da 10kg aggiuntivo in ghisa.

Dettaglio della barra contrappesi

Dettaglio della barra contrappesi

Sulla testa della montatura è stato montato un morsetto di serraggio di tipo Losmandy.

Infine il nostro amico astrofilo, Filippo, ha fornito il suo importante apporto al progetto ideando il sistema a frizione, costituito da boccole in acciaio teflonate.

Il tutto montato su un treppiede ricavato dal pieno con viti di registro per consentire la perfetta messa in bolla della montatura.

Ecco quindi una piccola gallery dell’ottimo progetto realizzato.